venerdì 11 giugno 2010

Un altro finale

Tu lo sai già, come va a finire.
Anche se il film non l’hai ancora visto, lo sai già come va a finire.
Pure ci speri.
Che qualcuno intervenga a cambiare la sceneggiatura, che il contadino trovi il coraggio di non tradire i guerriglieri, che il popolo insorga contro il governo oppressore rivendicando i propri diritti, che l’eroe buono non venga catturato e poi ucciso.
Ma il cursore del media player corre veloce, e a te non resta che assistere impotente, al finale previsto
D’altronde è scritto nei libri di storia, si sa già come va a finire.

La storia dei mondiali in Sudafrica invece non è ancora stata scritta, eppure tutti sembrano sapere come finirà per l’Italia. Tu te ne freghi e continui a sperare in un bel finale.
Intanto te la ridi.
Cannavaro e Buffon annunciano che devolveranno parte degli eventuali premi alla fondazione per le celebrazioni dell’Unità d’Italia, e tu te la ridi. Ogni volta che qualcuno sbeffeggia uno degli ominidi verdi, te la ridi. E intanto speri in un cambio di sceneggiatura. Tipo che un bel giorno, nel bel mezzo di una manifestazione leghista, atterri sulla Pianura Padana un’astronave carica carica di tori alieni. I quali tori alieni si differiscono da quelli terrestri perché odiano il verde. Hai un’idea della scena? Da sbellicarsi dal ridere!

Ecco, ridiamoci su.
Che ci sono storie che non si sa mai come vanno a finire. Tipo che due si incontrano, si innamorano, si sposano, e poi dovrebbero vivere per sempre felici e contenti. E invece non si sa mai come va a finire.
Don Marcello  da bravo parroco ha fatto stampare dei volantini che distribuisce ai novelli sposi, con le istruzioni per l'uso. Valide per la cerimonia, più che per il seguito.
Evitate gli sfarzi, raccomanda. Solo addobbi floreali semplici. Poche fotografie. L’importo minimo dell’offerta è di 150 euro.
Ora si attendono le raccomandazioni con relativo tariffario per battesimi, cresime e funerali.
A quando le offerte speciali?

Tu lo sai già, come va a finire.
E' una discussione simile ad altre già sentite, quella tra Francesco e la signora con gli occhiali firmati, lo sai già come va a finire.
Oggi dal parrucchiere, ieri al supermercato, ieri l'altro sul treno. Lo sai già come va a finire.
E allora li lasci parlare. Ascolti in silenzio la signora lamentarsi del fatto che non è riuscita a prenotare la sua settimana a Tropea, perché è tutto pieno fino a settembre, e la lasci blaterare, sulla crisi che non c’è, sui cattivoni che non rinunciano alle vacanze e costringono lei, e i suoi occhiali firmati, a restarsene a casa. In piena estate. Certo che ce n’è di ingiustizie a questo mondo!

4 commenti:

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

ahahaha grandiosa... :D E' proprio vero che ci sono troppe situazioni scontatissime che si sa già come vanno a finire... Grande post.

Dada ha detto...

troppo buono, rospo caro.
troppo buono.
:)

petrolio ha detto...

io so come andrà a finire: non vedrò nemmeno una partita! Amavo guardare le squadre che non è usuale che giochino a calcio, la loro inesperienza, la loro ferrea volontà, il loro coraggio! Non ne trasmettono nemmeno una, probabilmente… e io? raccoglierò ciliegie e immaginerò di sputare i noccioli in faccia a Bossi! è peccato? è malato… sì decisamente!

Dada ha detto...

posso peccare pure io con te?
in due si sputa meglio, e chi se ne frega se non è da signore perbene!